Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Marzo, 2021

Spif Ar sposa interamente la presa di posizione della Fials

  Spif Ar sposa interamente la presa di posizione della Fials  nel merito dell'attività libero professionale e dell'indennità di esclusività per tutte le Professioni Sanitarie, determinando in tal modo, l'eliminazione di un vulnus legislativo ancora presente. Sosterrà con forza, in sede di conversione in legge del DL Sostegni, affinché siano inseriti emendamenti atti a "dire fine" alla disparità di trattamento con la dirigenza medica e sanitaria. Il decreto Sostegni e la ”finta” apertura agli infermieri vaccinatori Gentile direttore, il decreto legge “Sostegni”, approvato lo scorso venerdì 19 marzo dal Consiglio dei Ministri continua, come è anche doveroso, a fare discutere proprio sulle misure in materia di salute e sicurezza ed in particolare sul così definito “rallentamento del vincolo di esclusività per gli infermieri”. Tanti i dubbi, critiche e rivendicazioni sui social, in specie dai professionisti infermieri, ma anche tanti interrogativi che pervengono dall

Regione Lazio e Partita Iva - Spif Ar diffida i D.G. delle ASL

  Come anticipatovi qualche settimana addietro, è stata inoltrata in data odierna, a tutte le ASL della Regione Lazio, alla Sindaca di Roma, all'ispettorato del lavoro Regionale, all'Assessore alla Salute, al Presidente TSRM PSTRP. alle CDA Regionali la diffida ad adempiere a controlli ispettivi, per tutte le strutture in regime di convenzione, quali ADI – COOPERATIVE – EX ART. 26 – STRUTTURE COD. 56. Ringraziamo, ancora una volta, tutti i colleghi e le colleghe che, attraverso le loro segnalazioni, ci hanno permesso di individuare delle strutture <TARGET> su cui indirizzare il nostro interesse. A tal proposito abbiamo inviato anche, i nominativi di talune strutture che non pubblichiamo per la riservatezza delle comunicazioni Le situazioni lavorative, dei nostri colleghi, nella città eterna, si sono rilevate “angoscianti”… per non dire “tenebrose”. Pazienti dislocati 30 km l’uno dall’altro – contratti fittizi con obblighi di riservatezza – pagamenti al ribasso – in