Passa ai contenuti principali

Post

RINNOVO CONTRATTO ARIS

 RINNOVO CONTRATTO  Sono passati ormai 2 anni da quando ARIS e AIOP si erano impegnate ad aprire un tavolo negoziale per il rinnovo dei contratti dei lavoratori privati delle RSA e dei centri di riabilitazione ex art. 26. Ad oggi purtroppo non si registra alcuna volontà da parte di queste due associazioni   datoriali, di giungere alla sottoscrizione del rinnovo di un contratto scaduto ormai da 10 anni. E’ UNA VERGOGNA,le retribuzioni dei professionisti della sanità privata sono ferme , ma il costo della vita è aumentato a causa della guerra in Ucraina e della pandemia ma ancor prima di questi due eventi le retribuzioni erano già assolutamente inadeguate. Questo silenzio delle due associazioni è ormai INACCETTABILE. Le promesse fatte dal Governo durante la fase di emergenza Covid sono andate tutte deluse. Per non parlare del fatto che nel frattempo i contratti della sanità pubblica sono stati rinnovati e questo aumenta sempre più quel divario economico con i professionisti del
Post recenti

ARES Sardegna BANDO DI CONCORSO UNIFICATO

  Concorso unico Regionale per tutte le aziende sanitarie pubbliche della Sardegna Indizione Pubblici Concorsi, per titoli ed esami, per la copertura a tempo indeterminato di n. 117 posti per i seguenti profili del Comparto:  ✔️- n. 57 posti di Operatore Socio Sanitario Cat. BS;  ✔️- n. 10 posti di CPS Ostetrica - Categoria D  ✔️- n. 10 posti di CPS Tecnico Sanitario di Radiologia Medica - Categoria D  ✔️- n. 10 posti di CPS Tecnico Prevenzione Ambienti Luoghi di Lavoro - Categoria D ✔️ - n. 11 posti di CPS Fisioterapista - Categoria D;  ✔️- n. 8 posti di CPS Terapista Occupazionale  ✔️- Categoria D - n. 11 posti di CPS Tecnico Sanitario di Laboratorio Biomedico - Categoria D 📍 link https://www.aressardegna.it/ap/determinazione-dirigenziale-n-3037-del-11-10-2022/ 📍 bando https://docdro.id/lcacpIF ( solo delibera ,  in attesa di pubblicazione in gazzetta ufficiale.)

Rinnovo ccnl Aias, Spif, lavorando dietro le quinte, ottiene il risultato che siano i lavoratori a decidere se le ipotesi di accordo contrattuale possano essere sottoscritte dalle OO. SS.

  Rinnovo ccnl Aias, Spif, lavorando dietro le quinte, ottiene il risultato che "sia la Base, ovvero i lavoratori, a decidere, tramite assemblee, a decidere se le ipotesi di accordo contrattuale possano essere sottoscritte dalle OO. SS..  Applicata la norma dei rinnovi contrattuali nella sanità privata. 01/08/2022 Si è svolta questo  pomeriggio, presso la sede del sindacato UIL  di Via Verdi  a Marsala una partecipatissima assemblea sindacale con i lavoratori dei centri Aias di tutta la provincia di Trapani. Nel corso dell’incontro è stata esaminata  la tanto contestata preintesa del rinnovo contrattuale fermo da 10 anni, che la Uil insieme alla Cisl ha sottoscritto, subordinandola alla votazione in assemblea generale che si terrà domani da remoto. Il segretario generale della Uil Fpl Giorgio Macaddino, sentiti i lavoratori ed esaminata la proposta contrattuale, ha dichiarato  irricevibili le proposte contrattuali stesse perché non sono assolutamente innovative rispetto ai motivi

Siglata ipotesi di Accordo CCNL 2019/2021 Sanità pubblica

  Sottoscritta l'ipotesi di Accordo del CCNL , Sanità Pubblica , 2019/2021, di cui si condividono, in via generale  i contenuti. Un buon passo in avanti alla valorizzazione delle Professioni Sanitarie , in cui , rientra, a pieno titolo anche l'Area Riabilitativa.  Spif Ar si adopererà , in maniera fattiva , affinchè possano essere rinnovati i CCNL della Sanità Privata, RSA/ CdR,  ancorati, purtroppo , ancora  al 2012, con il presupposto di poter declinare , nei relativi rinnovi, in linea a quanto previsto nel CCNL della Sanità Pubblica  Un Contratto Unico, l'obiettivo previsto , ma che , purtroppo , non riesce " a decollare ".  Sicuramente una Grande Responsabilità è da addossare alle Grandi Sigle Sindacali, non solo i confederali, ma anche ai Sindacati dell'Area Infermierisica.    Spif Ar  si continua a spendere , ma serve maggiore Partecipazione e Coinvolgimento" da parte di Tutti i Colleghi. Leggi il documento

Lo Spif Ar chiede la calendarizzazione del DDL 2257

  Alla Presidente XII Commissione Senato                                                                                   Sen. A. Parente                                                                           Ai Vice Presidenti XII Commissione Senato                                                                                 Sen. P.Boldrini                                                                                  Sen.   M.C. Cantù                                                                           A Tutti i Membri della XII Commissione Senato     Oggetto: Richiesta di calendarizzazione ddl 2257.     Gentilissimi   Senatori, la consegna alla 12ª Commissione del Senato della Repubblica del Ddl 2257   a firma del Senatore Pagano   , assegnato   in Commissione il 22 settembre 2021 , e del quale , non è ancora iniziato l’esame ,   rappresenta per migliaia di Fisioterapisti del territorio Nazionale, oltreché e soprattutto nei confronti delle Perso

Nuove prospettive per la fisioterapia ?

A seguito del pressing mediatico di Spif Ar,  finalmente la Cdan prende una posizione" Super Partes", e non più unilaterale.  Di seguito la circolare. LEGGI LA NOTA DELLA COMMISSIONE DI ALBO NAZIONALE DEI FISIOTERAPISTI

Formazione. Alle ostetriche il ddl Boldrini non piace

  Formazione. Alle ostetriche il ddl Boldrini non piace Anche Spif Ar , esprime sgomento per il ddl , riservandosi di pubblicare le opportune  osservazioni al testo. E' dovuto, per il rispetto per Tutte le professioni sanitarie, contrastare l'incompetenza, in questo caso, della Sen. Boldrini , che già ha messo in atto vari ddl, per il profilo dell'infermiere, per quello dell'ostetrica ed in ultimo per quello del fisioterapista, che, in ultima analisi, non raccolgono le reali necessità di crescita delle Professioni, bensì solo e semplicemente gli interessi autoreferenziali di coloro che, per legge, gestiscono le stesse. Non è più tollerabile che, la professione infermieristica, sia sempre l'avamposto per qualsiasi riforma/cambiamento. Insiste già la legge quadro 251/00. Leggi l'articolo su Quotidiano Sanità